VENDEMMIE

La storia delle annate.

2019

Che un cambiamento climatico sia in atto ormai è assodato. Grazie ad uno storico ventennale di dati metereologici collezionato dal consorzio si hanno sempre più evidenze di questo fenomeno. Per citare un dato tra tanti, che è sicuramente difficile da non notare, il numero di giorni con temperature al di sopra dei 30°c è passato da 20 a oltre 50 in un solo ventennio.
Analizzando l’andamento meteorologico del 2019, ci troviamo di fronte ad una stagione caratterizzata da numerose fasi diverse tra loro. Ad una parte finale dell’inverno molto mite fa seguito una primavera fredda (-3,5°c) e molto piovosa (+246 mm) seguita da un’estate calda (+1,8°c) e con scarse precipitazioni (-185 mm).
A causa di temperature di 1,8°c superiori allo storico, nella seconda metà di marzo si è assistito ad un germogliamento anticipato di 4 giorni. Successivamente, le avverse condizioni climatiche primaverili, hanno fatto ritardare la crescita dei germogli, con una fioritura avvenuta nella prima decade di giugno. Fortunatamente poi, grazie alle alte temperature estive, si è assistito ad una rapida crescita dei grappoli recuperando parte del gap negativo osservato ad inizio stagione.

 

INIZIO VENDEMMIA: 9 settembre

FINE VENDEMMIA: 11 ottobre

Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit, Verduzzo passito

2019
2018

2018

Il 2018 sarà ricordato come una delle annate più calde dell’ultimo decennio. Dopo un periodo relativamente freddo di fine inverno, si è assistito ad un innalzamento termico che ha interessato tutta la stagione vegetativa della vite con temperature medie di oltre 2,0°c superiori allo storico nei mesi di aprile, maggio e ottobre.
Il numero di giorni perturbati è risultato essere sostanzialmente in linea con la media, fatta eccezione per il mese di settembre in cui si sono riscontrati solo 2 eventi piovosi.
L’annata 2018 potrà sicuramente essere ricordata come una delle più produttive degli ultimi 10.
Dal punto di vista qualitativo la vendemmia 2018 è stata contraddistinta da un accumulo di zuccheri nelle bacche inferiore alla media e un’acidità totale minore rispetto allo storico.

 

INIZIO VENDEMMIA: metà settembre

FINE VENDEMMIA: metà ottobre

VINI PRODOTTI: Monte della Guardia, Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit

2017

Dal punto di vista climatico il 2017 è stato caratterizzato da eventi estremi. A fine inverno si sono registrate temperature piuttosto miti seguite da un repentino abbassamento termico che, il giorno 21 aprile, ha determinato una forte gelata tardiva a carico dei germogli già ben sviluppati. Nei mesi successivi il clima si è stabilizzato registrando temperature elevate, ma non estreme e pochi eventi piovosi distribuiti regolarmente durante tutto il periodo estivo. A settembre si è avuta un’ulteriore svolta climatica con importanti e frequenti precipitazioni fino a fine mese per poi terminare con un ottobre tra i più siccitosi degli ultimi anni.
Dal punto di vista qualitativo la vendemmia 2017 è stata contraddistinta da un livello di maturazione medio e un’intensità aromatica superiore alla media. Le varietà a bacca nera non hanno avuto condizioni favorevoli per esprimere la completa maturazione del vitigno.

 

INIZIO VENDEMMIA: metà settembre

FINE VENDEMMIA: 10 ottobre

VINI PRODOTTI: Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit, Verduzzo e Verduzzo passito, Mufis

2017
2016

2016

L’annata viticola 2016, dal punto di vista climatico, è stata termicamente in linea con la serie storica.
Le precipitazioni sono state inferiori alla media. La fase calda dei mesi di luglio e agosto non ha accelerato in modo significativo la maturazione delle uve che sono state quindi vendemmiate nel mese di settembre.
Nei mesi di maggio e di giugno si è assistito ad una fase molto piovosa, fortunatamente, il miglioramento delle condizioni meteo nei mesi di luglio e agosto ha permesso di raccogliere uve sanissime.
In conclusione è stata una vendemmia contraddistinta da un livello di maturazione superiore alle medie di questo territorio e una intensità aromatica superiore alla media.

 

INIZIO VENDEMMIA: inizio settembre

FINE VENDEMMIA: inizio ottobre

VINI PRODOTTI: Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit, Verduzzo e Verduzzo passito

2015

L’andamento climatico della stagione 2015 è stato decisamente interessante.
Le piogge intervallate da incrementi termici hanno mantenuto le pianta in uno stato di disponibilità idrica ottimale intervallato da stress idrici, condizione molto favorevole allo sviluppo di composti aromatici e di sostanze coloranti.
In conclusione una vendemmia contraddistinta da un livello di maturazione corretto, intensità aromatica superiore alla media in particolare per le varietà bianche, ma anche alcune varietà a bacca nera che hanno avuto le condizioni per esprimere una intensità colorante importante unita ad un equilibrato contenuto in tannini.

 

INIZIO VENDEMMIA: metà settembre

FINE VENDEMMIA: metà ottobre

VINI PRODOTTI: Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit, Verduzzo e Verduzzo passito

2015
2014

2014

Nel mese di aprile, le temperature si sono mantenute lievemente sopra la media storica, con piogge scarse. In maggio le temperature sono invece scese di 1°c sotto la media con piogge ancora moderate. Dalla terza decade del mese di giugno le piogge sono decisamente aumentate. Il mese di luglio ha visto proseguire il trend perturbato, con notevoli precipitazioni e un numero anomalo di giorni con pioggia. Il mese di agosto è stato caratterizzato da un elevato numero di giorni con pioggia unito a pochissimi giorni soleggiati (solo 3 i giorni con più di 30°c). Il mese di settembre ha visto continuare le condizioni perturbate del mese di agosto; nelle prime due decadi le piogge sono state quotidiane. Solo alla fine di settembre le piogge sono cessate.
L’andamento stagionale ha determinato un numero di grappoli per vite inferiore alla media. A questo però si è contrapposto un aumento del peso medio acino, grazie all’andamento stagionale molto piovoso fino alla vendemmia. Le temperature fresche e la scarsa radiazione solare nei mesi di luglio e agosto hanno rallentato tutti i processi metabolici della pianta, portando ad un generale diminuzione della capacità fotosintetica delle piante ed un conseguente basso accumulo di zuccheri e sostanze fenoliche.

 

INIZIO VENDEMMIA: metà settembre

FINE VENDEMMIA: inizi ottobre

VINI PRODOTTI: Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Ribolla gialla, Picolit, Verduzzo e Verduzzo passito

2013

Nell’insieme l’annata viticola 2013 è stata termicamente nella media storica e le precipitazioni sono state al di sopra della media, tranne che nel trimestre estivo.
Nei vigneti la produzione è stata mediamente ridotta del 40%, principalmente per il calo del numero di grappoli per pianta. La contemporanea riduzione anche del peso medio acino ha permesso però di ottenere uve mediamente più concentrate.
In generale anche i valori di ph delle uve alla vendemmia sono stati molto più bassi degli ultimi anni.

 

INIZIO VENDEMMIA: 5 settembre

FINE VENDEMMIA: metà ottobre

VINI PRODOTTI: Erba Alta Bianco, Erba Alta Rosso, Cabernet Franc, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Friulano, Picolit, Verduzzo passito

2013
2012

2012

Nell’insieme l’annata viticola 2012 è stata termicamente al di sopra della media storica e le precipitazioni sono state al di sopra della media ( aprile e ottobre). Da metà giugno le temperature sono salite nettamente sopra la media, e le piogge, che sino a quel momento erano state una costante, sono cessate.
In generale i valori di ph delle uve alla vendemmia rientrano nella media.
La prolungata assenza di precipitazioni e le alte temperature alla raccolta hanno permesso un maggior accumulo zuccherino. In generale la stagione 2012 ha permesso una ottimale maturazione dei vitigni a bacca nera che si presentano con intensità coloranti da medie ad elevate e con un elevato contenuto di tannini.

 

INIZIO VENDEMMIA: 6 SETTEMBRE

FINE VENDEMMIA: metà ottobre

VINI PRODOTTI: Refosco dal Peduncolo Rosso, Erba Alta, Cabernet Franc, Schioppettino, Friulano, Picolit e Verduzzo Passito

2011

Nella stagione 2011 è piovuto 8 giorni in meno rispetto alla media 1999–2010, ovvero il 20% in meno e questo è un buon dato.
Nell’insieme, l’annata viticola 2011 è stata termicamente al di sopra della media e le precipitazioni sono state quasi sempre al di sotto della media tranne nel periodo di fine luglio.
Le forti escursioni termiche, con temperature massime al di sopra della norma, confermano l’andamento continentale-caldo di questa annata.
La raccolta è avvenuta in anticipo, rispetto al 2010 e alla media storica, per le varietà precoci mentre i vitigni a bacca nera tardivi sono stati vendemmiati più tardi al fine di sfruttare le ottimali condizioni climatiche della fine di settembre e di inizio ottobre

 

INIZIO VENDEMMIA: 5 settembre

FINE VENDEMMIA: metà ottobre

VINI PRODOTTI: Picolit, Verduzzo, El Re, Frank, Tardive, Friulano Mufis

2011
2010

2010

Nell’insieme l’annata viticola 2010 è stata termicamente al di sotto della media mentre le precipitazioni sono state quasi sempre al di sopra, con cumulo di circa 1200 mm, tranne nei periodi di fine giugno e inizio luglio. Le escursioni termiche sono state moderate. In generale anche i valori di ph delle uve alla vendemmia sono stati più bassi degli ultimi anni.
Le piogge insistenti di settembre ci hanno costretto a vendemmiare le uve a bacca nera anticipatamente per evitare problemi sanitari.

 

INIZIO VENDEMMIA: 10 settembre

FINE VENDEMMIA: primi ottobre

VINI PRODOTTI: Picolit e Verduzzo